Nuove situazioni (im)probabili 1

Intervallo. Mentre gli altri svaniscono evanescenti ed anonimi dentro gli schermi del loro “egofono”[1] cattura-anime, ti può capitare che una ragazzina di quattordici anni, ciuffo ossigenato e camicia da montanara, esca dal nulla informe della tua classe e ti dica: «Prof., quando studieremo Oscar Wilde? Io adoro Oscar Wilde!». E tu lì per lì ti domandi per un istante cosa mai potrà capire di Oscar Wilde questa inverosimile creatura; ma l’istante rapido svanisce e tu sai che in fondo non importa se capisca oppure no. Ti basta quella frase improbabile che per una volta, un’altra volta, ti accompagna a casa dal lavoro sorridente e felice.

Saranno queste le nuove situazioni (im)probabili.

[1] Devo a Michele Serra e al suo nuovo non-romanzo l’azzeccatissimo neologismo.

Annunci

25 commenti

Archiviato in Situazioni (im)probabili vecchie e nuove

25 risposte a “Nuove situazioni (im)probabili 1

  1. Che bellezza…
    Fossi in te le darei otto solo per questo. 🙂

  2. [1] quindi lo consigli? anche se è un non-romanzo come gli sdraiati?

  3. Quattordici anni sono abbastanza per cominciare ad innamorarsi di Oscar Wilde… che dici? Promette bene la ragazzina 🙂

  4. Beh, Oscar Wilde ha scritto anche fiabe e magari si può iniziare da lì, anche per me la ragazzina promette bene ❤

    • La ragazzina ha già letto “De profundis” e “Il ritratto di Dorian Gray” 🙂 Oggi ho saputo che ha un suo mentore speciale: la sorella maggiore. Che bello quando ci sono queste figure che portano, di solito la musica, a volte addirittura la letteratura in casa.
      Buona serata 🙂

  5. Hai visto Che tempo che fa, eh? 😀

  6. Chissà magari ha già letto l’opera omnia di Tolstoj e Dostojevski. ci sono in giro certi bambini prodigio. Anche se il livellamento mi pare verso il basso ormai…

    • Oh cavoli, allora la mia alunna è più avanti di me!! Oggi comunque mi ha detto di avere letto anche “Uno, nessuno e centomila” e le è piaciuto un sacco.
      Grazie della visita e del confronto 🙂

  7. Oh! Wow! Ma si, in effetti se ci ragioniamo, conoscendo il grande amore per la libertà che Wilde provava potrebbe essere lo stesso desiderato da un adolescente. Cercavo di trovare un nesso… ma di certo, questo tuo post lo dovrà leggere mio figlio di 15 anni!!! Ecco! 😀 Un abbraccio Tiptoe.

  8. Arrivo solo ora… che brava lettrice! mi è sfuggito però cosa le hai risposto… perché non assecondarla con un fuori programma? 🙂

  9. thegirlwiththedarknessinside

    Ciao! Bellissimo post. Comunque si sa che alcune persone durante l’adolescenza trovano una particolare sensibilita. Posso capire il suo amore per wilde, in dorian gray molti ragazzi si ritrovano, non voler crescere, la paura di affrontare le conseguenze delle proprie azioni, le tentazioni e cosí via. Lo ritengo dopo baudelaire uno proprio dannato. 😂😂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...