Colori d’inverno

MonetInverno

C. Monet, Scena innevata ad Argenteuil, 1875. Olio su tela, Londra, National Gallery.

Dell’inverno amo il cielo, che trovo più bello di quello estivo; sia per le costellazioni – come le Pleiadi che ammiccano ai naufraghi nel mio blog – sia per il colore: d’estate non ha lo stesso blu. In particolare c’è un momento, che io chiamo “il mio colore di cielo preferito”, in cui l’azzurro è svanito da ore, ma il blu tarda ad arrivare, non so dove indugi… non è un blu chiaro, né un azzurro intenso. Forse è quello che da bambini chiamavamo cobalto. Da bambini i colori, le tinte, le sfumature avevano i nomi dei pastelli “Giotto”: carminio, terra di Siena, terra di Siena bruciata, blu cobalto… Da grandi poi si scopre che il cobalto è un minerale, una roccia tendente al blu da cui si ricava un pigmento; e le terre di Siena esistono davvero, sono uno strano deserto mite nel centro dell’Italia, con colori caldi che continuano a variare, seguendo le ore del giorno, i riflessi di luce, o percorrendo la medesima strada in senso contrario…

Dell’inverno amo la musica. Ci sono musiche invernali, estive, d’autunno… Cantautori invernali, estivi, cantautori solo dopo il tramonto… L’inverno è di Bjork, artista islandese; e del pianoforte di Tori Amos, che accompagna tutti i fiocchi in caduta dal cielo. Verso sera, quando lentamente si compone il mio colore di cielo preferito, mi piace ascoltarle: senza luce, ma con le persiane sollevate… Anche No surprises ha un bell’effetto e, nonostante il nome, la Luna indiana di Battiato. Da molto non sento la sua Prospettiva Nevskij… davvero magica. Ho voglia di nord in questo periodo. Dopo anni di amori mediterranei, da un po’ di tempo guardo solo la stella Polare.

Dell’inverno amo gli amori, quelli che nascono sotto i cappotti e le sciarpe, che nascondono lo sguardo timido dietro i cappelli di lana e poi, una volta dichiarati, vagano per la Città in cerca di tepore. Peccato che a volte congelino subito… ma ci scalda il ricordo, da leggere sui vecchi diari, da sfogliare negli album di fotografie, magari in bianco e nero…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Pensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...