Quelli che vanno

 

U. Boccioni, Stati d’animo – serie I. Quelli che vanno, GAM, Milano

E pensavo dondolando dal vagone:

“Cara amica, il tempo prende, il tempo dà.

Noi corriamo sempre in una direzione,

ma quale sia o che senso abbia… chi lo sa.

Restano i sogni senza tempo,

le impressioni di un momento,

le luci nel buio di case intraviste da un treno.

Siamo qualcosa che non resta,

frasi vuote nella testa

e un cuore di simboli pieno”.

(F. Guccini, Incontro, 1972)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Atopos

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...